Molluschi

I polpi hanno più di un cervello?

Un nuovo studio dell'Università Ebraica ha recentemente esaminato la possibilità che i polpi, noti per essere tra i più intelligenti degli invertebrati, possano avere più cervelli.

La raccolta di informazioni sensoriali e la capacità di elaborarle, imparare da esse e rispondere di conseguenza, è un aspetto essenziale del comportamento animale. I polpi, che sono considerati i più intelligenti degli invertebrati, ci forniscono un sistema unico per studiare il rapporto tra informazioni sensoriali, elaborazione neurale e attività motoria.

leggi di più 0 Commenti

Le tridacne giganti possono manipolare la luce per aiutare i loro partner simbiotici

Gli iridociti sono cellule specializzate che agiscono come nano-riflettori multistrato. Una convergenza evolutiva ha portato alla loro comparsa in una vasta gamma di organismi, comprese le tridacne giganti (Tridacna maxima) della sottofamiglia delle Tridacninae, l'unico organismo sessile e fotosimbiotico, tra gli animali noti per possedere iridociti. 

leggi di più 0 Commenti

Il comportamento di Metasepia pfefferi, la seppia fiammeggiante

Un incontro piuttosto comune, per chi si immerge nei fondali dello stretto di Lembeh, è quello con la seppia fiammeggiante (Metasepia pfefferi). L’avvicinamento di un potenziale predatore induce la seppia a mettere in atto un meccanismo di difesa molto conosciuto costituito da colorati pattern fiammeggianti unici fra questa categoria di cefalopodi. 

leggi di più 0 Commenti

Prodotti con la CRISPR calamari trasparenti come il vetro

I ricercatori hanno utilizzato la tecnologia di modifica del genoma CRISPR-Cas9 per rendere trasparenti i calamari, il primo utilizzo di CRISPR nei cefalopodi.

La creazione di cefalopodi senza macchie suggerisce che il calamaro potrebbe essere un buon organismo modello per applicare CRISPR alla ricerca sul cervello. 

leggi di più 0 Commenti

Perché i polpi cavalcano le meduse

L'immagine di un piccolo polpo che cavalca una medusa recentemente è diventata molto popolare sul web. Oltre ad essere uno spettacolo di natura eccentrica, c'è un motivo scientifico per cui ha luogo questo adorabile rodeo.

leggi di più 0 Commenti

Il mito dei calamari giganti

Il recente spiaggiamento di un calamaro gigante in condizioni intatte rappresenta una eccellente occasione per approfondire lo studio delle  straordinarie caratteristiche di queste elusive creature, che il mito e la leggenda hanno descritto come mostri degli abissi.

leggi di più 0 Commenti

Scoperta una nuova abilità dei calamari: la modifica delle informazioni genetiche al di fuori del nucleo

Nelle cellule di tutti gli eucarioti, piante, funghi, animali, ad eccezione dei genomi specializzati di mitocondri e plastidi, tutte le informazioni genetiche sono sequestrate all'interno del nucleo. 

leggi di più 0 Commenti

La retroilluminazione bioluminescente: complessi segnali visivi guidano la predazioni dei calamari nel mare profondo

I calamari di Humboldt si muovono con eccezionale precisione, senza mai scontrarsi o competere per una preda. Come riescono a stabilire un tale ordine nella quasi oscurità della zona crepuscolare dell'oceano? Ce lo spiegano i risultati di un recente studio pubblicato sulla rivista PNS.

leggi di più 0 Commenti

Le seppie mangiano di meno a pranzo se sanno che per cena avranno il loro cibo preferito

Come noi umani anche le seppie hanno le loro preferenze per il cibo e possono decidere se abbuffarsi a pranzo sapendo che avranno poi per cena il loro cibo preferito.

leggi di più 0 Commenti

Le eleganti fluttuazioni dei polpi di acque profonde

Un polpo cirroteuthidae di acque profonde, di rara osservazione, allestisce uno spettacolo straordinario ai fortunati  ricercatori durante le loro esplorazioni.  

L’evento filmato dai ricercatori della spedizione Nautilus del 2019 durante l’esplorazione del Southwest Baker Island nel Pacifico National Islands National Monument, una delle più grandi aree di conservazione marina al mondo.

leggi di più 0 Commenti

Gli occhi dei calamari e i nostri arti originano dagli stessi geni

Guardare un calamaro negli occhi è stranamente come guardarsi allo specchio.

Calamari, polpi e altri cefalopodi si trovano in una parte molto diversa dell'albero dei vertebrati, ma entrambi hanno sviluppato occhi sofisticati che si basano su una lente per mettere a fuoco la luce e fornire una visione eccellente. Questa evoluzione indipendente, di tale complessità, ha confuso i biologi per secoli e ha spinto alla ricerca di indizi su come questo sia potuto avvenire.

leggi di più 0 Commenti

L’arpione velenoso dei conidi è uno dei più veloci nel regno animale

Le lumache appartenenti alla famiglia dei conidi sono gasteropodi marini velenosi che spingono idraulicamente un arpione radulare cavo e chitinoso nella preda. 

leggi di più 0 Commenti

Una simbiosi marina tripartita alla base di un'originale strategia di difesa

La scoperta di una nuova specie di batteri che producono tossine aiuta a spiegare come una lumaca marina velenosa e la sua preda algale ottengano le loro difese chimiche. 

leggi di più 0 Commenti

Bassi livelli di ossigeno potrebbero temporaneamente accecare gli invertebrati marini

Gli scienziati dello Scripps Institution of Oceanography hanno scoperto che bassi livelli di ossigeno nell'acqua di mare potrebbero accecare alcuni invertebrati marini. Questi risultati, pubblicati di recente sul Journal of Experimental Biology, sono la prima dimostrazione che la visione negli invertebrati marini è altamente sensibile alla quantità di ossigeno disponibile nell'acqua.

leggi di più 0 Commenti

I calamari potrebbero fornire un'alternativa ecologica alla plastica

Le proteine di calamaro possono essere utilizzate per produrre materiali di prossima generazione in una serie di ambiti che includono energia e biomedicina, così come i settori della sicurezza e della difesa.

leggi di più 0 Commenti